Progettiamo il rilancio, ANGI: “Giovani e Innovazione come motore trainante del Paese”

Dopo mesi di lockdown, conseguente crisi economica, emergenza sanitaria e fragilità dell’ecosistema economico e sociale italiano, molte sono le riflessioni per cercare soluzioni mirate ad una ripartenza del Paese che passi all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità.

Come motore trainante di questo nuovo percorso, le giovani generazioni rappresentano le basi su cui poter costruire il futuro. Dopo il buio c’è sempre la luce. E una crisi si può trasformare in un’opportunità. Una nuova visione nel poter ridisegnare i processi produttivi per un Paese più forte e competitivo al livello internazionale. Un nuovo impulso di sviluppo come forza creatrice per le giovani generazioni.

E il dialogo intergenerazionale in tutto questo si pone come caposaldo tra l’esperienza formativa delle persone più esperti come fonte di ispirazione e saggezza per i giovani, desiderosi di apprendere e di lasciarsi alle spalle questo periodo di smarrimento dovuto alla crisi e all’emergenza sanitaria.

In questi giorni con gli Stati Generali dell’Economia con Progettiamo il Rilancio promossi dal Premier Giuseppe Conte, forte è il dialogo e la concertazione tra le istituzioni e le parti sociali per un progetto condiviso di rilancio del Paese che passi attraverso un processo di digitalizzazione e trasformazione tecnologica, grazie alle risorse che la Comunità Europea ha messo a disposizione con il Recovery Plan, attesa nei prossimi giorni al Consiglio D’Europa per definita approvazione.

Invitato a commentare, il presidente Gabriele Ferrieri dell’ANGIAssociazione Nazionale Giovani Innovatori, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:” In rappresentanza dei giovani innovatori italiani e del mondo delle imprese, l’ANGI punta alla realizzazione di un Recovery Plan Nazionale che, legato alle misure prese dall’Europa, ponga massima priorità alla realizzazione di un piano di riforme all’insegna dell’innovazione. Questa crisi si può trasformare in un’opportunità di rilancio per l’Italia, ponendo al centro dell’agenda il tema giovani e innovazione. Le proposte dei giovani innovatori dell’ANGI, con un piano di provvedimenti legati all’idea di un “Decreto Connessioni” e di un “Decreto Innovazione”, rivolto al governo e ai dicasteri presieduti dal ministro Patuanelli, dalla ministra Paola Pisano, dal ministro Gualtieri e dalla ministra Azzolina, ribadiscono ancor di più l’importanza di investire nelle giovani generazioni come punto di riferimento per il futuro dell’Italia. Infine, per questi stati Generali auspichiamo massima apertura e ascolto anche alle rappresentanze del mondo giovanile e dell’innovazione”.

Archivio News