Luca Boscolo Camiletto

 

Consulente assicurativo Senior di Generali Italia SpA

Inizialmente nasco come Storico dei Paesi Latino Americani; a tal proposito nel 2010 ho avuto la possibilità di trascorrere alcuni mesi in Ecuador, finanziato dall’Università degli Studi di Padova, per il progetto di ricerca relativo alla mia tesi sulle origini del Populismo.

Sempre nel 2010, nell’ambito del progetto di ricerca “Diritti umani e rapporti sociali, economici e culturali tra Italia e Argentina negli anni 1976-1983”, cofinanziato dal CUIA e dal CIRES dell’Università degli Studi di Roma Tre, mi sono occupato di analizzare e relazionare una parte delle fonti oggetto di studio.

Da sempre però mi divido tra la passione per gli ambiti umanistici e il mondo della scienza; basti pensare che per la mia tesina di terza media ho costruito, insieme a mio padre, un modellino di centrale idroelettrica funzionante con materiale di riciclo. E nel 2011, proprio mentre stavo concludendo il mio percorso accademico, è arrivata “la folgorazione sulla via di Damasco” quando per puro caso mi fu proposto di iniziare a lavorare in Generali Italia: nello specifico in una delle migliori agenzie a livello nazionale, l’Agenzia Generale di Padova Facciolati.

In questa nuova realtà, che ha tra le sue principali vocazioni il lavoro specializzato con le PMI e con le società del mondo dell’Informatica, ho messo a frutto la mia passione per il mondo della tecnologia diventando esperto nell’analisi dei rischi e nella creazione di programmi assicurativi dedicati ad aziende innovative e startup. Le mie capacità di analisi e ascolto, affinate durante il percorso accademico, mi hanno dato gli strumenti per essere estremamente efficace nelle iniziali fasi di Assessment e di Loss Prevention, ma soprattutto nel riuscire a predisporre programmi assicurativi “fluidi” che si evolvano di pari passo con lo sviluppo delle aziende e con l’immissione sul mercato dei loro nuovi prodotti.

Negli anni sono arrivato a collaborare con diversi Incubatori e Startup del Nord Italia, aiutandoli non soltanto con la mia consulenza in ambito assicurativo ma cercando di metterli in contatto con il mondo delle PMI più tradizionali per cercare di facilitare la creazione di un vero e proprio ecosistema dell’innovazione italiano. “